Carote in agrodolce:una squisitezza

Tutti sanno è importante inserire la frutta e la verdura nella dieta, ma a volte ci si annoia a gustare sempre gli stessi piatti e le stesse verdure che magari sono anche insipide. Questa ricetta con l’aggiunta dell’uvetta sultanina e dei pinoli dona un pizzico di fantasia alle carote che di solito vengono preparate bollite o semplicemente messe nell’insalata mista e si possono anche conservare durante l’inverno. I bambini che di solito non apprezzano la verdura magari vedendo i pinoli o l’uvetta proveranno a gustarle.
Potrete così ricordare il sole e il calore dell’estate gustando come contorno queste coloratissime e buonissime carote in agrodolce che fanno pure bene alla vista.
Ingredienti:300 grammi di carote, 300 gr di zucchero,100 Cl di aceto di vino bianco, 100 grammi di uvetta sultanina,
50 grammi di pinoli e 1 pizzico di sale.
Lavate, raschiate e tagliate a julienne le carote. In un tegame versate l’aceto, aggiungete zucchero e carote, lasciate bollire a fuoco medio un quarto d’ora. Scolate le carote, conservate il liquido. In un barattolo di vetro sistemate le carote a strati alternandoli con uvetta (lavata e strizzata) e pinoli. Coprite con il liquido di cottura e se non basta aggiungete aceto fresco. Chiudete ermeticamente il barattolo e dopo venti giorni le carote in agrodolce sono pronte. Potete servire abbinate ai bolliti o alla carne alla brace, l’agrodolce stimolerà l’appetito.