La ricetta della pizza Tarantina

Adoro la pizza! La marinara, la margherita e la capricciosa sono le mie preferite anche se mangio volentieri anche la pizza vegetariana e quella con il crudo. Mi piace così quando sono in viaggio assaggiare le varie varianti che trovo nelle regioni del nostro bellissimo paese dal nord al sud.
Oggi vi voglio proporre la ricetta della pizza Tarantina che ho assaggiato durante un soggiorno nel Salento. E’ molto semplice e adatta anche ai vegetariani, con ingredienti tipici del sud, le patate, i pomodori e la mozzarella sopratutto, fresca e gustosa, come quella che si vede a volte nella pubblicità.
Gli ingredienti sono:200 grammi di farina, 500 grammi di patate farinose, 10 grammi di lievito, 400 grammi di pomodori, 1/2 Bicchiere di olio d’oliva, 1 mozzarella, formaggio parmigiano grattugiato, origano, pepe e sale.
Prendete le patate e mettetele in una pentola con dell’acqua calda, fatele lessare e quindi pestatele e passatele in modo che diventino una purea non troppo morbida però. Quindi unite la farina, il sale e il lievito sciolto in acqua calda e mettete il composto ottenuto che deve essere della giusta consistenza da poterlo stendere bene in una teglia oliata. Aggiungete la mozzarella in piccoli pezzettini, il parmigiano e i pomodori tagliati e fettine, origano, sale, pepe e olio. Lasciate lievitare la pizza per mezz’ora in un luogo tiepido magari copritela con un canovaccio. Quindi mettetela nel forno caldo, controllando che non si bruci. Quando vi sembra cotta al punto giusto estraetela dal forno e gustatela con i vostri amici.
Un’ottima ricetta, che mescola la ricetta tradizionale della pizza con il purè di patate.
In effetti la differenza con la classica margherita ad esempio si vede anche nei pomodorini che qui sono a pezzettini e nella margherita sono sotto forma di passata.
Se volete gustare queste e altre prelibatezza potete visitare Taranto e il Salento. Nel portale vacanze agosto in Puglia troverete numerose offerte e informazioni su questa splendida terra, ricca di enogastronomia, sole, mare, panorami mozzafiato, storia e cultura.