frutta
Il regime alimentare ottimale per vivere in salute

frutta

Con l’arrivo della primavera è necessario depurare l’organismo dalle scorie accumulate nel periodo invernale cercando di adottare un regime alimentare ipocalorico e leggero.
Sarebbe preferibile una dieta disintossicante e rigenerante in cui abbondano frutta e verdura e sono presenti in quantità limitata cibi grassi, fritti e alcolici.
Nella piramide alimentare la base è costituita essensialmente dalla frutta e dalla verdura che possono essere consumate in svariati modi. Nel caso della verdura, via libera a insalate fantasiose e colorate, centrifugati, pasticci verdi e tutti i piatti in cui abbondano questi preziosi alleati della salute e del benessere che aiutano a restare giovani più a lungo, a rinforzare le difese immunitarie e a ritrovare la forma fisica in attesa dell’estate.
Anche per la frutta non ci sono limiti al consumo, sopratutto per quella stagionale ricca di vitamine e sali minerali.

Per i vegetariani questo consiglio alimentare non serve visto che escludono già dalla loro dieta la carne, il pesce e i loro derivati e nel caso dei vegani anche il latte e le uova preferendo i prodotti della terra.
Il pesce tuttavia è un alimento che non dovrebbe mai mancare dalle nostre tavole perchè ricco di elementi come i grassi omega 3 essenziali per la salute e per il mantenimento di una perfetta forma fisica.
Chi mangia solo vegetali e la frutta dovrebbe quindi cercare di introdurre nella dieta molti legumi ricchi di proteine che possano sostituire quelle della carne e in alcuni casi il pesce.

La soia ad esempio ricca di fitoestrogeni, acidi grassi omega 3, vitamina E, potassio, folato, magnesio, selenio e proteine è un degno sostituto della carne e del pesce e non contiene colesterolo.
Può essere inserita nella dieta in moltissimi modi ed è consigliata sotto forma di latte a chi è intollerante al lattosio, lo zucchero di norma presente nei latticini di origine animale.
Con i fagioli della soia si possono preparare tanti piatti appetitosi, non solo il latte o il tofu, un preparato tipico presente spesso nelle tavole dei vegetariani, ma anche squisite noccioline tostate, dolci, frullati, piatti al forno, tempeh e miso.

Per le sue proprietà nutrizionali la soia è considerata un super alimento e dovrebbe essere inserita da tutti nell’alimentazione quotidiana non solo in primavera ma tutto l’anno.
Per fare un esempio dei sui costituenti si può prendere in considerazione la quantità di 125 grammi di tofu che fornisce 20 grammi di proteine, 250 milligrammi di calcio e 13 milligrammi di ferro.
Recenti studi hanno confermato che un consumo abituale di soia può prevenire malattie cardiovascolari e osteoporosi, alleviando anche i sintomi mestruali e della menopausa.

In primavera cercate quindi di consumare molta frutta e verdura, non facendo mai mancare la soia dalla vostra tavola. Eccellenti sono anche i germogli di soia e altri germogli in generale.
Se volete potete anche dilettarvi preparando insalate e altri piatti appetitosi con fiori di stagione come le rose, le primule e le violette.
Nella dieta tuttavia ogni prodotto alimentare meriterebbe di essere presente nelle giuste dosi per non avere squilibri e mancanze di vitamine, proteine e sali minerali che possono compromettere la salute.
Buon appetito!
Scritto da
Crediti foto:http://www.freedigitalphotos.net/