Specialità del Trentino:i canederli

Le montagne del Trentino mi sono rimaste nel cuore:la neve, le mucche, i boschi, gli uccellini che cinguettano la mattina e naturalmente i panorami mozzafiato e i tramonti indimenticabili, quando il sole scende lentamente e viene nascosto dalle montagne regalando poesia e magia ai confini del surreale.
Anche la gastronomia però non è da meno, prodotti genuini, saporiti e dal delicato profumo come gli affettati, i funghi, i mirtilli, il pane nero e altre squisitezze locali.
La cucina è quella tipica della montagna, ricca di formaggi, latte, prodotti della terra come le mele e il vino pregiato che viene prodotto soprattutto nella Val d’Adige, la Val di Cembra e del Sarca.
La ricetta che mi ha colpito di più sono sicuramente i Canederli, un piatto tipico con molte varianti.
I Canederli sono dei gustosi gnocchi fatti con latte, pane, uova, speck, prosciutto, formaggio e prezzemolo.
Vengono preparati facendo delle palline di 5 centrimetri di diametro, cotte in acqua salata e serviti asciutti con un pò di burro o salse ai formaggi o cotti nel brodo di carne . Le ricette sono numerose e variano a seconda della zona. Per i vegetariani in fatti ci sono anche i canederli con solo formaggio, per chi ama il dolce quelli con le fragole e per gli amanti dei boschi e del loro profumo anche ricette con i funghi. Sono una specialità locale molto antica, infatti ci sono testimonianze che risalgono al 13 secolo. Un piatto unico davvero speciale e gustoso.
Sicuramente tornerò in Trentino quest’estate o a Natale con un last minute per godere ancora dei panorami del Trentino e fare lunghe passeggiate a piedi o a cavallo.
I blog Viaggi da cui prendere aspirazioni e idee sono molti come gli itinerari enogastonomici che questa terra offre.